Centro Missionario - Articoli sulle missioni
Missionari di periferia...
Ottobre Missionario - Sulle Strade del Mondo


“Sulle strade del mondo”… con i piedi e con il cuore! E’ il tema scelto in Italia per celebrare la 87ª Giornata Missionaria Mondiale che accompagnerà l’animazione missionaria del nuovo anno pastorale.

La missione indica sempre un movimento, interiore prima che geografico: uscire da noi stessi per andare verso l’altro, qui e ovunque, per avere a cuore l’umanità ferita sulla strada della storia; muoverci per andare verso “le periferie dell’esistenza”, come ha più volte sollecitato Papa Francesco, e raggiungere i lontani, i dimenticati, quanti vivono ai margini, sono umiliati, si trovano in carcere o in ospedale, chi è solo e ha bisogno di consolazione, aiuto, soprattutto in tempi di crisi e smarrimento.

Sono tante le “strade” della missione… così come tanta è la sete dell’amore misericordioso di Dio, la Buona Notizia da annunciare e testimoniare. Mettersi in strada è un punto di partenza, preludio a ogni forma di dialogo e premessa all’incontro necessario per far crollare il muro dei pregiudizi. Sulla strada si fanno incontri di vita, s’instaurano relazioni per costruire sentieri comuni di dialogo e di lavoro nei vari ambiti. Una Chiesa nel mondo per essere lievito nel mondo. Questa è la vicenda di tanti missionari e missionarie in cammino sulle strade del mondo, comprese quelle del “web”, dei “social network”.

Questa diventa la storia di ogni battezzato che sceglie di non chiudere la fede in luoghi “religiosi”, ma di portarla in ogni spazio vissuto, con la fiducia in Cristo che ci precede nel cammino e ci indica la strada. I Vangeli, infatti, ci raccontano di Gesù che si mette in cammino, alla ricerca dell’umanità ferita, superando ogni confine e facendosi straniero, a volte sin troppo scomodo. Desidera l’incontro con l’altro, conduce una vita itinerante. Non ha sicurezze se non nel Padre. In Lui confida e si abbandona, seminando pace e chinandosi sulle povertà umane per restituire a ogni persona la dignità di figlio e figlia di Dio, dicendo ai suoi: “Come ho fatto io, così fate anche voi” (Gv 13,15). Una Parola che oggi è rivolta a noi e ci interpella.

Missione diventa allora abitare le periferie, le strade della vita. Ogni comunità parrocchiale può riconoscerle e mettersi in cammino sul proprio territorio e oltre.
Per l’animazione missionaria del mese di ottobre sono a disposizione sussidi (suddivisi per fasce d’età) e un dvd di presentazione della Giornata Missionaria Mondiale - domenica 20 ottobre - curati da Missio Italia, l’organismo pastorale della CEI, offrendo una serie di riflessioni che tengono conto delle implicazioni della fede cristiana nella nostra vita. Partendo dalla parabola del buon Samaritano (Lc 10, 25-37), dalle vicende dei personaggi descritti - il viandante aggredito dai briganti sulla strada da Gerusalemme a Gerico, il sacerdote e il levita di passaggio, il Samaritano che soccorre - vengono sottolineati rispettivamente tre aspetti: la sofferenza delle genti, l’indifferenza dinanzi ad essa e, al contrario, il prendersi cura delle ferite dell’umanità.

Il mondo missionario è testimone nelle periferie del mondo di un messaggio di salvezza. L’importante è esserci, là dove vive e opera la gente, condividerne il cammino testimoniando con la vita l’amore di Dio.
Oltre ai sussidi, per incontri, ritiri o celebrazioni, sarà possibile richiedere presso il Centro Missionario la testimonianza di missionari, consacrati o laici, in visita in Italia o rientrati recentemente dall’esperienza di missione.

E. A.


 il 3 ottobre la Veglia Missionaria
 

Ultimo aggiornamento di questa pagina: 30-SET-13
 

reggioemilia - Copyright @2005 - Strumenti Software a cura di Seed