Home Diocesi Venerdì 18 Settembre 2020
Versione Accessibile - solo Testo Mappa del sito Contatti
Centro Missionario Diocesano
Via Ferrari Bonini, 3 - 42121 Reggio Emilia
Tel. 0522/436840  Fax. 0522/433991 E-Mail missioni(@)cmdre.it
 Centro Missionario Diocesano » Aggiornamenti sulla Parrocchia di Manakara » Manakara, la nuova chiesa ed il campo di basket 
Manakara, la nuova chiesa ed il campo di basket   versione testuale
le foto delle impalcature e del campo di basket

A Manakara, cittadina della Diocesi di Farafangana, nel 2012 il Vescovo, Mons. Benjamin Marc Ramaroson ha aperto 2 nuove parrocchie; in una di queste sono stati chiamati a prestar servizio, da Ambositra, Don Giovanni Ruozi, fidei donum di Reggio Emilia, e padre Odilon. Si tratta della parrocchia intitolata a Gesù Misericordioso. 

La comunità parrocchiale è vivace, si vive la pastorale giovanile, familiare, caritativa e sociale, e finora si è fatta catechesi nelle aule della scuola pubblica. La fame di conoscenza di Dio è tanta, in una popolazione con una forte religiosità tradizionale.
Con l’impegno dei parrocchiani, che hanno raccolto offerte in molti modi, e con l’aiuto della Chiesa reggiana, sono già stati costruiti la cappella feriale (che è stata benedetta lo scorso 27 luglio 2016), la sagrestia, un ufficio parrocchiale per colloqui e archivi, due sale per catechismo ed incontri.

Resta da terminare la chiesa.  
Don Giovanni Ruozi ci ha mandato un paio di foto delle impalcature installate per costruire la chiesa. Lo sforzo non è piccolo, anche economicamente,  l’impalcatura è alla malgascia, con canne di bambù legate tra loro, sembra gotica, piena di guglie, e fragile ma, nella sua spettacolarità, farà il suo servizio.

Ci ha inviato anche le foto dell'inaugurazione del campo da basket parrocchiale, che è stata sabato 29 e domenica 30 ottobre. Si è inaugurato con un grande torneo tra i quartieri della parrocchia e sono state due belle giornate!

Grazie a tutti coloro che hanno aiutato con le loro offerte per l’oratorio, perché i giovani hanno bisogno di luoghi simili per una sana educazione.

 









Condividi su: