Home Diocesi Sabato 16 Ottobre 2021
Versione Accessibile - solo Testo Mappa del sito Contatti
Centro Missionario Diocesano
Via Ferrari Bonini, 3 - 42121 Reggio Emilia
Tel. 0522/436840  Fax. 0522/433991 E-Mail missioni(@)cmdre.it
 Centro Missionario Diocesano » Posta dalle Missioni » Lettera di Giugno 
Lettera di Giugno   versione testuale
da pe.Luis

Ruy Barbosa, 17 giugno 2013
 
 Ciao a tutti,
siamo in piena Coppa delle Confederazioni e il clima é molto alto dopo le due partite del Brasile e dell’Italia; qui c’é molta competitività. Ma andiamo per ordine visto che sono successe molte cose nel mese di maggio.

Cominciamo con il 1º del mese, festa dei lavoratori e festa de S. Giuseppe operaio, in Wagner, nella Messa notturna abbiamo celebrato i battesimi di un gruppo di adolescenti che si preparavano per ricevere il sacramento della Prima Comunione; la chiesa era ben preparata, i ragazzi/e erano vestiti di bianco con le candele nelle mani, tutte ornate con un nastro colorato. Le comunità dei ragazzi/e avevano preparato la liturgia e tutto era ben disposto. É stato un buon momento di festa e la chiesa era piena di tanta gente, parenti, amici e comunità.

Nella prima domenica del mese abbiamo cercato di concretizzare la possibilità di fare la MISSIONE nella nostra parrocchia, conforme alle indicazioni della CNBB in preparazione alla GMG che si terrà quest’anno in Rio de Janeiro; si é visto chi é disponibile per visitare le famiglie di due comunità, una della zona rurale e una della città. Si é poi pensato come fare la PRE-MISSIONE, andando ad annunciare nelle comunità scelte dove, nel mese di luglio, i missionari andranno a visitare le famiglie e avranno tempo per conoscere bene la realtà e di come sta camminando la comunità, quali sono i problemi e le difficoltà che si incontrano, come vanno le varie pastorali e vedere se si possono incontrare altre persone che vogliono impegnarsi nel cammino della comunità; nel medesimo periodo avremo con noi anche un gruppo di 150 giovani provenienti dal Belgio che saranno divisi nelle varie parrocchie e accompagneranno il cammino della missione tentando di capire com’ é la realtà della chiesa brasiliana nella nostra diocesi.  Sabato ho partecipato alla settimana Sociale Brasiliana in Feira de Santana, dove si rifletteva su un tema decisamente interessante che la nostra diocesi di Ruy Barbosa aveva già affrontato nello scorso anno facendo la Settimana Sociale a livello Diocesano; il tema é stato:“Lo Stato che abbiamo e lo Stato che vorremmo”. É una bella provocazione, e nello stesso tempo una bella proposta, per riflettere su quello che abbiamo e quello che vorremmo; é chiaro che il pericolo che sempre si corre é quello di vedere nello Stato un nemico, un antagonista, una realtà disonesta e corrotta che il più delle volte é vero, ma é importante anche potere dire che “lo Stato siamo noi...” come cittadini e come persone che votano ed eleggono, quindi essere anche coscienti di come possiamo cambiare le cose nel momento che siamo onesti noi e non ci lasciamo comprare durante la campagna elettorale. Discorsi aperti e sempre discussi, ma molte volte senza una vera risposta e senza il desiderio di un cambiamento.

Domenica 12 di maggio RITIRO dei CRESIMANDI nella casa di Meire, ormai divenuta una casa di ritiro spirituale; momento forte e nello stesso tempo allegro di condivisione, momento per vivere anche il sacramento della Confessione. Abbiamo chiesto ai cresimandi di raccontare il cammino di questi due anni: quali sono state le difficoltà, le conquiste, le sconfitte e i passi avanti per mettere tutto nelle mani del buon Dio, che ci dà sempre molto più rispetto di quanto noi possiamo dargli. I cresimandi sono quattro donne adulte, tutte mamme con figlie e famiglia; questo é stato un altro motivo di festa e di testimonianza.
Domenica di PENTECOSTE: celebrazione del Sacramento della Cresima; il Vescovo é arrivato prima della Messa e insieme alle suore abbiamo cenato e discusso su varie problematiche, le prima delle quali, il discorso del Battesimo e del Matrimonio. Poi la Messa Solenne dove Meire, Maria, Solange e Floraci hanno ricevuto il dono dello Spirito Santo.

Per ultimo, il giorno del Corpus Domini: Prima Comunione di 16 adolescenti di varie comunità della città; la chiesa era strapiena, si respirava un’aria di festa grande... e dopo, un pò di rinfresco per continuare la festa. Quello che si é cercato di trasmettere a loro é l’impegno che devono assumersi a livello di comunità, quello di continuare il cammino nel gruppo della Perseveranza in preparazione al Sacramento della Cresima; é una sfida anche qua il potere avere adolescenti che si impegnano e continuano a camminare seguendo il Vangelo. Il mio sogno é che questi ragazzi possano diventare i giovani di domani e i leaders del futuro; sognare non costa niente, quindi continuiamo a farlo, senza perdere l’entusiasmo.

Beh, credo che sia tutto quello che è successo questo mese, spero che tutto questo possa continuare a rafforzare il nostro cammino e la nostra comunione.
La voglia di condividere un po’ della vita di ognuno possa aiutare a sentirsi sempre più membri di una stessa famiglia.
Un abbraccio a tutti/e come buone vacanze e buon riposo.

A presto, pe. Luis





Condividi su: