Home Diocesi Sabato 16 Ottobre 2021
Versione Accessibile - solo Testo Mappa del sito Contatti
Centro Missionario Diocesano
Via Ferrari Bonini, 3 - 42121 Reggio Emilia
Tel. 0522/436840  Fax. 0522/433991 E-Mail missioni(@)cmdre.it
 Centro Missionario Diocesano » Posta dalle Missioni » Prime uscite sull'altopiano 
Prime uscite sull'altopiano   versione testuale
da Chiara Picelli

Nonostante aprile sia stato super intenso, alla fine il mese è volato!
Al lavoro non abbiamo avuto un attimo di sosta: innanzitutto cercare di capire bene a che punto siamo e cosa invece è ancora da fare per poter programmare le attività dei prossimi tre mesi.. mica facile, ve lo assicuro!
 
Vi racconto due giornate trascorse fuori dall'ufficio.
 
La distribuzione degli "appui"
Con l'autista partiamo col toyota, passiamo a prendere la coordinatrice a casa e carichiamo nel cassone dietro una cinquantina di... conigli!!
Dobbiamo portarli in un comune speduto a circa 4 ore di strada (tutta sterrata e in alcuni punti con anche un bel pò di fango.. abbiamo slittato varie volte, ma l'autista è stato super bravo!).
In questo comune ci sapettano una ventina di malati mentali o loro famigliari che grazie al progetto hanno beneficiato di una formazione su come allevare i conigli e quindi ora per potrer mettere in pratica a casa loro ciò che hanno imparato gli vengono dati come aiuto iniziale due conigli: un maschio e una femmina.
Appena arrivati andiamo a salutare il sindaco, anche perchè la distribuzione sarà proprio davanti al comune e alla presenza di alcune autorità, tra cui lui stesso.
Dopo i discorsi ufficiali, tra cui anche il mio... che ho cercato di fare in malgscio, quindi super breve!, ho avuto un attimo di panico: non chiederanno a me di distribuire i conigli, vero??
No, per fortuna no!
Ma ho visto che anche varie beneficiari che li dovevano prendere per portarli a casa non sapevano bene come fare.
Essendo noi arrivati poco dopo mezziogiorno, e un pò in ritardo a causa della strada, abbiamo fatto subito la distribuzione e abbiamo pranzato solo verso le cinque del pomeiggio in un posto piccolissimo in cui avevano da mangiare solo perchè stavano già iniziando a preparare per la cena.
 
Giornata conclusiva congresso FKMS
Una domenica mattina ho parteciapto alla giornata conclusiva di una tre giorni di incontri di un'associazione di malati che collabora con l'Akanin'ny Marary (AM) e anche con il nostro progetto.
Avevamo già ricevuto l'invito per la stessa cosa ma in un posto molto lontano e avevamo rifiutato, ma stavolta era a solo un'ora di distanza quindi siamo andati.
La giornata è iniziata con la messa che è stata fatta nel campo a lato della chiesa, senza nessun tendone e con un sole che già alle 9 quando usciva dalle nuvole si prospettava caldo.. e noi senza cappello.. per fotuna poco dopo me ne hanno regalato uno!
Credo questa sia stata la messa più lunga della mia vita.. è durata 4 ore!!! E se aggiungiamo la prima ora di attesa, ho trascorso ben 5 ore sotto il sole e su una panca scomodissima.
Appena finita la messa, poco dopo le 14, abbiamo pranzato all'interno della chiesa che per l'occasione è stata trasformata in salone da pranzo: un pò di tavoli sui quattro lati e al centro tante stuoie per permettere a più persone possibile di pranzare insieme.
Subito dopo è iniziato lo spettacolo di "hira gasy": circa una trentina di persone in abito tradizionale hanno raccontato delle storie con accompagnamento musicale e qualche ballo.
Spettacolo molto bello, peccato che io non abbia capito nulla!!
 
 
Poi a fine mese è arrivata la fatidica riunione mensile di coordinamento con i responsabili dei vari settori e centri che lavorano con l'AM.. da programma la durata era di due giorni, ma alla fine sono diventati quattro.. una riunione infinita (ovviamente tutta in malgascio) e senza aver concluso molto.. me lo avevano detto, credo mi ci dovrò abituare..
Per brindare alla fine di questa riunione un pò allucinante son riuscita ad organizzare la mia prima uscita qui ad Ambositra per lo zoma mahafinaritra (vendredi magnifique): aperitivo con cristina, due ragazzi toglolesi, un malgascio e un francese.
 
E sempre a fine mese Marcelline, ospite della CdC qui ad Ambositra, ci ha lasciato dopo varie settimane in cui la sua malattia si era aggravata.
Il funerale è stato celebreato dal Vescovo e ben 9 preti
Di Macelline è stato facile ricordarsi fin dal mio arrivo in Madagascar, e anche la sua memoria era incredibile: a fine febbraio quando sono arrivata qui ad Ambositra mi ha chiesto della mia mamma con cui ero passata qui in CdC per poche ore una mattina ad agosto dello scorso anno!
 
 
Veloma
Chiara






Condividi su: