Home Diocesi Mercoledì 8 Dicembre 2021
Versione Accessibile - solo Testo Mappa del sito Contatti
Centro Missionario Diocesano
Via Ferrari Bonini, 3 - 42121 Reggio Emilia
Tel. 0522/436840  Fax. 0522/433991 E-Mail missioni(@)cmdre.it
 Centro Missionario Diocesano » Posta dalle Missioni » Buon 2013 da Chiara 
Buon 2013 da Chiara   versione testuale

Ampasimanjeva, dicembre 2012
akory aby amici!
innanzitutto mi scuso per la latitanza di questi ultimi due mesi e per non avervi nemmeno scritto gli auguri di Natale.. ma vi ho ricordati tutti in questi giorni di festa!
 
le MID, le zanzariere impregnate a lunga durata, ci hanno letteralmente travolto e ancora ci stanno travolgendo e non ci lasciano tempo per altro. non si riesce mai a staccare del tutto il cevello, anche in questi due giorni di relax ad Ampa mi sono imposta di non fare nulla che sia lavoro, ma il mio cervello continua lo stesso a pensare alle cose che ci sono ancora da fare...
quindi, cosa raccontarvi di questi due mesi? poco è successo, e praticamnete tutto legato al lavoro..

a inizio novembre è tornata Enrica, dopo alcuni mesi in Italia, alla guida del suo suzuky, che era rotto da più di un anno
preparare le fiches e i materiali per le formazioni da mandare alle équipe sul terreno e sclerare perchè c'è gente che fa confusione o fa sparire le cose già preparate e destinate ad altri mangiare all'hotely e spendere meno di 2 euro in tre restare spesso a casa da sola perchè Silvia e Filippo erano giù a farafangana per le MID, e Enrica è già risalita a Tanà per il ritiro (a cui noi non siamo potuti andare) con don Romano
riabbraccire Chiara che è tornata ad Ampa e che si fermerà un anno
ricevere ananas come voandalana (letteralemnte "il frutto della strada") dai colleghi e volontari che sono sempre giù a farafangana mentre io resto sempre a manakara
il compleanno di Filippo festeggiato al mare insieme a due colleghi
andare a Vohipeno per assistere al primo giorno di invio delle zanzariere ai vari siti, e vedere i pulmini strapieni di ballot sia dentro che fuori (capienza massima 51)
trovarsi una capretta in cortile quando torni a casa per pranzo
le passeggiate sulla spiaggia, i giri in bici e qualche aperitivo con Silvia e Filippo per scaricare la tensione della settimana e prepararci a quella nuova che ci apsetta
partecipare al lancio della distribuzione delle MID e poi andare a vedere in brousse (i villaggi un pò sperduti e a volte difficilmente raggiungibili) alcuni siti dove le stanno distribuendo
la nascita di Tobia e il rientro in Italia di Andrea e Martina (volontari di Ambositra)
conoscere finalmente il nuovo don Giovanni che era arrivato a fine agosto in Madagascar ma che noi non eravamo ancora riusciti a incontrare
apprendere una mattina alle 6 che Fede, un carissimo amico, ci ha lasciati la sera prima e trovare subito qualcuno collegato su internet con cui condividere il senso di smarrimento che mi ha lasciato la notizia (obrigada, Mari)
comprare l'albero e fare il presepe, ma usando delle foto e non le statuine (che non abbiamo)
i mompera Giovanni e Odillon che vanno e vengono da casa, e che ora sono fissi qui a manakara in casa con noi perchè la loro casa non è ancora pronta
la partenza di Silvia, anticipata di alcuni giorni, che ci ha un pò destabilizzato sia in casa che al lavoro, e i suoi forti abbracci quando ci siamo salutate
il delirio in ufficio per riusicre a recuperare e spedire non so (e non voglio sapere) quante pezze contabili su a Tanà (comunque erano scatole belle grosse, a distanza di pochi giorno una dall'altra)

l'Erri che ci fa trovare la cena pronta quando arriviamo a casa dall'ufficio alle sette di sera
cenare con don Romano e ospiti qui di passaggio in un posto da super vazha e mai provato qui a Manakara
una volta tanto cucinare noi per Enrica
fare le 22 in ufficio e non accorgersene perchè fuori c'è un mega concerto con tanto di fuochi d'artificio proprio sulla nostra testa
fare i biscotti con Filippo per regalarli a Natale ai colleghi dell'ufficio
lavorare al portatile insieme all'équipe seduti su un gradino del corridoio esterno
dormire tutto il pomeriggio della viglilia perchè stanca morta dalla settimana appena trascorsa
cercare di mangiare insieme la sera della vigilia di Natale prima di andare alla messa in una chiesetta poco fuori manakara e alla fine, presi dall'entusiasmo della festa, fare un canto improvvisato in italiano
la mattina di Natale alzarsi all'ultimo per accompagnare mompera Odillon in una parrocchia sul mare e al ritorno fermarsi dieci minuti per fare un bagno al volo in un mare stupendo poi pranzare ad Ambokala insieme ai servi della chiesa di Analabe e ad altri italiani di passaggio e il pmeriggio giocare a memory con alcuni bimbi
conoscere Maria, la nuova volontaria di Ampa, venuta giù al sud per natale e capodanno ma che poi tornerà ad Ambositra per finire il periodo di studio della lingua
i colleghi irraggiungibili ma di cui avresti urgentemente bisogno per sistemare la contabilità
le telefonate infinite con la Michi per lavoro
scrivervi seduta su un'amaca in veranda ad Ampa, una veranda che, dopo alcuni mesi di vuoto, sta ricominciando a popolarsi di volontari!

un abbraccio e BUON 2013 A TUTTI VOI!
veloma
Chiara





Condividi su: