Home Diocesi Mercoledì 8 Dicembre 2021
Versione Accessibile - solo Testo Mappa del sito Contatti
Centro Missionario Diocesano
Via Ferrari Bonini, 3 - 42121 Reggio Emilia
Tel. 0522/436840  Fax. 0522/433991 E-Mail missioni(@)cmdre.it
 Centro Missionario Diocesano » Articoli sulle missioni » La marcia di un popolo 
La marcia di un popolo   versione testuale
dal 29 luglio verso Bruxelles...

Ho già avuto in passato modo di incontrare il Centro Missionario Diocesano all’occasione della visita di mio fratello Antoine Ntabala che avete conosciuto, persona molto impegnata nella difficile realtà del Congo RD, in particolare a Kinshasa e un po’ nella regione del Sud-Kivu.
 
Da 3 anni sto camminando con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla situazione drammatica che attraversa la Repubblica Democratica del Congo, e per capire se si riesce a trovare una strada alternativa, non violenta, per fare emergere quando non si dica della guerra economica che, secondo il rapporto Mapping dell’ONU, avrebbe decimato circa 5-6 milioni di persone nel solo decennio 1993-2003 e fatto registrare circa 400.000 violenze su donne ogni anno durante i momenti crucciali dei combattimenti. Poiché la guerra è andata avanti fino al 2008 e la popolazione civile continua a morire all’est del paese (nel Kivu, qui siete bene informati), si stima che circa 7-8 milioni di persone avrebbero perso la vita dal 1993 ad oggi. Per rendere l’idea, è come se ad un tratto sparisse tutta la popolazione della Svezia.
 
Bisogna lavorare per trovare il modo di aprire una breccia in questo muro di silenzio costruito intorno alla Repubblica Democratica del Congo.
E’ questa situazione, che da 3 anni e durante le ferie, mi spinge a camminare per trovare il modo di fare emergere tale situazione o quanto meno provare a portarla alla conoscenza dell’opinione pubblica.
 
Dopo Santiago de Compostela (Agosto 2010), Reggio Emilia – Roma (Giugno-Luglio 2011), Assisi (su invito del Tavolo per la Pace, Settembre 2011), per il terzo anno consecutivo, anche quest’estate partirò da Reggio Emilia, a piedi, in giro per l’Italia e l’Europa con l’obiettivo di portare avanti questa sensibilizzazione. Quest’anno la destinazione scelta è Bruxelles, scelta in quanto sede di molte istituzioni europee.
 
Non è sbagliato dire che ormai tutte le decisioni della politica estera europea si prendono a Bruxelles o Strasburgo. Bruxelles ha un’altra valenza simbolica importante in quanto la RD Congo è stata una colonia belga e purtroppo molte decisioni che riguardano questo paese martoriato da questa guerra economica che va avanti da quasi un ventennio passano proprio da questa capitale europea.
 
John Mpaliza
(cittadino congolese vive in Italia da 18 anni e stabilmente a Reggio Emilia da 14)
 
 
 
IN ALLEGATO (vedi sotto) IL PROGRAMMA DELLA MARCIA E LA PRESENTAZIONE COMPLETA









Condividi su: